Donald Lee Bradley | N E, l'enciclopedia degli assassini

Donald LeeBRADLEY

Classificazione: Assassino
Caratteristiche: Omicidio a noleggio - T o riscuotere i soldi dell'assicurazione
Numero di vittime: 1
Data dell'omicidio: 7 novembre 1995
Data dell'arresto: 14 settembre millenovecentonovantasei
Data di nascita: J grande 4 1960
Profilo della vittima: Jack Jones
Metodo di omicidio: Battendo con un bastone da guerra e una pistola
Pazzozione: Contea di argilla, Florida, Stati Uniti
Stato: Condannato a morte il 25 giugno 1998

Corte Suprema della Florida

opinioneSC93373

DC# 066600
Data di nascita: 07/04/60

Quarto circuito giudiziario, contea di Clay, caso n. 96-1277
Giudice di condanna: l'onorevole Peter Dearing
Procuratore del processo: Alan Chipperfield - Assistente difensore pubblico
Avvocato, ricorso diretto: Nada M. Carey – Assistente difensore pubblico
Avvocato, ricorsi collaterali: Richard Kuritz – Registro

Data dei reati: 01/09/95 - 07/11/95



Data della sentenza: 25/06/98

Circostanze del reato:

Donald Bradley, l'imputato, è stato condannato a morte per l'omicidio di Jack Jones il 07/11/95.

Linda Jones, moglie della vittima, è diventata angosciata e infuriata dopo aver appreso che suo marito aveva una relazione con Carrie Davis, un'adolescente con cui aveva stretto amicizia e portata a casa loro. Linda Jones, dopo molti tentativi infruttuosi di interrompere la relazione, ha proposto a Donald Bradley di intimidire Davis e aggredire suo marito.

Su richiesta della signora Jones, Bradley e tre dei suoi dipendenti andarono nell'appartamento di Davis il 31/10/95 per recuperare un anello di diamanti che il signor Jones aveva regalato al suo giovane amante. Quando Davis non ha voluto aprire la porta, Bradley ha ordinato ai suoi dipendenti di vandalizzare l'auto della ragazza.

La signora Jones ha quindi sollecitato Bradley ad aggredire il signor Jones ei due hanno escogitato un piano per far sembrare l'attacco un'invasione domestica. Bradley ha chiesto l'aiuto di Brian e Patrick McWhite, due dei dipendenti che in precedenza avevano contribuito a vandalizzare l'auto di Davis.

Mentre andava a prendere i fratelli il 07/11/95, Bradley ordinò a Patrick di procurarsi un grande bastone da guerra zulu da usare su Mr. Jones durante l'attacco. Secondo la testimonianza del processo, i fratelli hanno accettato di aiutare ad aggredire il signor Jones per $ 100 ciascuno, ma Bradley non ha mai menzionato di averlo ucciso.

Prima del furto organizzato, Bradley ha avuto molte conversazioni telefoniche con la signora Jones in cui lo ha informato dell'ubicazione della pistola del signor Jones e che sia la porta anteriore che quella laterale sarebbero state lasciate aperte.

La sera del 07/11/95, quando il signor Jones vide i fratelli McWhite entrare nella sua casa, ordinò loro di andarsene. Quando si rifiutarono, ne seguì un alterco fisico. Bradley iniziò un feroce assalto al signor Jones con il bastone da guerra e una pistola.

A un certo punto, i fratelli McWhite hanno registrato mani e piedi del signor Jones e lo hanno trascinato in un'altra stanza. Il signor Jones ha chiesto che il pestaggio si fermasse, ma Bradley ha continuato. Bradley ha cercato di sparare alla testa al signor Jones, ma la pistola ha funzionato male. Il signor Jones è morto per le ferite riportate nel pestaggio.

Durante l'episodio, la signora Jones ha assistito senza emozione mentre suo marito veniva duramente picchiato. Anche Bradley le ha legato le mani per rendere la scena più credibile. Quando gli uomini se ne sono andati, ha chiamato i servizi di emergenza. Le impronte digitali di Patrick McWhite sono state sottratte alla scena, il che ha portato al suo arresto e, infine, all'arresto di suo fratello, Bradley e la signora Jones.

Le prove presentate al processo indicavano che la signora Jones ha cercato di sollecitare altri due uomini ad uccidere suo marito prima di contattare Bradley. Quando la signora Jones ha ricevuto i soldi dell'assicurazione sulla vita dalla morte del marito, Bradley si aspettava un guadagno di $ 100.000- $ 200.000.

Informazioni sul convenuto del codice:

Linda Jones è stata condannata per omicidio di primo grado e condannata all'ergastolo. È stata anche condannata per due conteggi di sollecitazione a commettere omicidio e un conteggio di cospirazione per commettere omicidio. Ciascuna delle tre accuse comportava una condanna a 13 anni.

Brian e Patrick McWhite hanno entrambi dichiarato omicidio di terzo grado e sono stati condannati a 10 anni ciascuno.

Riepilogo della prova:

14/09/96 Arrestato l'imputato.

26/09/96 Convenuto imputato su:

Conte I: Omicidio di primo grado

Conte II: furto con scasso a mano armata

Conte III: cospirazione per commettere omicidio

22/05/98 La giuria ha ritenuto l'imputato colpevole a tutti gli effetti.

29/05/98 Su sentenza consultiva, la giuria, con una maggioranza di 10 a 2, ha votato per la pena di morte.

25/06/98 L'imputato è stato condannato come segue:

Conte I: Omicidio di primo grado - Morte

Conte II: Furto a mano armata – 30 anni

Conte III: Cospirazione per commettere un omicidio - 30 anni

Informazioni sul caso:

Bradley ha presentato ricorso diretto alla Corte Suprema della Florida il 07/06/90. In quell'appello, ha sostenuto che non c'erano prove sufficienti per supportare una condanna di primo grado per omicidio premeditato e prove insufficienti per una condanna per omicidio criminale. Bradley ha sostenuto che la corte ha commesso un errore nel consentire la testimonianza in merito al vandalizzazione del 31/10/95 dell'auto di Davis; in quanto tali prove erano irrilevanti per qualsiasi questione materiale.

Ha anche sostenuto che la dichiarazione extragiudiziale del detective Redmond secondo cui Bradley aveva il suo furgone dettagliato cinque volte poiché l'omicidio non avrebbe dovuto essere ammesso come prova. La Corte Suprema della Florida ha confermato le condanne e la condanna a morte il 01/03/01 e il mandato è stato emesso il 05/07/01.

Bradley ha quindi presentato una petizione per Writ of Certiorari alla Corte Suprema degli Stati Uniti il ​​09/04/01, che è stata respinta il 26/11/01.

Il 14/11/02, Bradley ha presentato una mozione 3.850 presso la State Circuit Court e il 14/09/05, 14/11/05 e 25/05/06 si sono svolte udienze prove. La mozione è attualmente pendente.

Floridacapitalcases.state.fl.us